Regione Emilia-Romagna

PROGETTO REGIONALE "CONCILIAZIONE VITA LAVORO" - CONTRIBUTI PER LA FREQUENZA AI CENTRI ESTIVI

Pubblicata il 03/05/2019

Il Comune di Ferrara anche per il 2019 ha aderito al “Progetto per la conciliazione vita-lavoro”, in qualità di capo fila del Distretto Centro Nord, promosso dalla Regione Emilia – Romagna e finanziato con le risorse del Fondo Sociale Europeo.
Il progetto ha la finalità di offrire un sostegno economico alle famiglie che avranno la necessità di utilizzare i servizi estivi per bambini e ragazzi da 3 a 13 anni nel periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche/educative.

Destinatari

Famiglie (anche affidatarie e nuclei monogenitoriali) con bambine/i e ragazze/i nella fascia di età compresa tra i 3 e i 13 anni (nati dal 2016 al 2006) che abbiano i seguenti requisiti:

  • residenti nel nei Comuni del Distretto (Ferrara, Copparo, Jolanda di Savoia, Masi Torello, Riva del Po, Tresignana, Voghiera);
  • entrambi i genitori (o uno solo, in caso di famiglie monogenitoriali) siano occupati ovvero lavoratori dipendenti, parasubordinati, autonomi o associati
  • famiglie nelle quali anche un solo genitore sia in cassa integrazione, mobilità oppure disoccupato che partecipi alle misure di politica attiva del lavoro definite dal Patto di servizio;
  • famiglie in cui uno dei due genitori non sia occupato in quanto impegnato in modo continuativo in compiti di cura, valutati con riferimento alla presenza nel nucleo familiare di componenti con disabilità grave o non autosufficienza, come definiti ai fini ISEE;
  • valore dell'ISEE non superiore ai € 28.000,00;
che scelgano di iscriversi ad un Centro Estivo fra quelli contenuti nell’elenco dei Soggetti gestori che hanno aderito al progetto oppure ad un Centro Estivo di un altro Comune/Distretto della Regione Emilia-Romagna che abbia aderito al “Progetto per la conciliazione vita-lavoro”.


Valore del contributo

Il contributo alla singola famiglia per bambino potrà essere pari ad un valore massimo di 84,00 euro a settimana, per un massimo di quattro settimane di partecipazione ai centri estivi privati che anno aderito al progetto e comunque per un contributo complessivo non superiore ai 336,00 euro.
Il contributo può essere richiesto anche per l’iscrizione ai servizi estivi organizzati dai Comuni del Distretto e, nel caso venga concesso, sarà calcolata la retta da pagare, sottraendo il contributo concesso.

Presentazione delle domande per il contributo

Le famiglie interessate possono presentare domanda utilizzando il modulo online, disponibile sul portale sosi@home entro le ore 24 del 02/06/2019 indicando il Centro estivo tra quelli proposti nell’allegato Elenco dei Soggetti gestori, sia privati che organizzati direttamente dai Comuni.

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Allegato A_Avviso famiglie.pdf 71.28 KB
Allegato Elenco Gestori CRE.pdf 50.93 KB
torna all'inizio del contenuto